Home | Domande e risposte | Contatti

Comunità di recupero per la dipendenza da cocaina

Missione | La storia | Struttura | Staff | Fotografie
Tossicodipendenza | Comportamenti tipici | Aspetti biochimici | Statistiche | Testimonianze dei medici
Astinenza | TR rieducativi | Saune | Percezione | Alti e bassi | Integrità e valori personali | Condizioni | Via della felicitÓ
Ragazzi | Genitori | Staff | Collaboratori
Cos'è la droga | Perchè la si usa | Come accorgersene | Parlarne ai ragazzi | Droghe: il glossario | Contatti

Cocaina

Dipendenza da cocaina

Crack

Il Crack si ottiene dal riscaldamento della cocaina idrocloruro con soluzione acquosa di bicarbonato di sodio o di ammoniaca e per successiva separazione con solvente (etere) e liofilizzazione finale. Il suo uso si diffonde negli Stati Uniti negli anni '80, particolarmente tra i giovanissimi, grazie al suo basso costo di mercato.

Crack - Come viene assunto

Il Crack si presenta sotto forma di piccoli cristalli opalescenti aggregati tra loro a costituire panetti di colore crema-biancastro, che al momento del loro utilizzo vengono frantumati e fumati con diverse modalità. Il termine con cui viene designata tale sostanza di sintesi deriva dal tipico rumore "cracking" che producono i cristalli contenuti nella miscela quando vengono riscaldati.

Il procedimento che richiede il Crack per essere fumato è rapido (circa venti minuti), economico e non necessitante di particolare attrezzatura: sono sufficienti un forno a microonde, un piatto caldo o un cucchiaio. Il Crack viene sminuzzato in piccole parti secondarie, i chips, che vengono introdotte in apposite pipe, solitamente ad acqua.

Il raffreddamento del fumo è indispensabile per l'integrità della struttura chimica della sostanza e per il suo maggiore assorbimento. Alla temperatura di combustione di una sigaretta, circa ottocento gradi, la cocaina cloridrato si decompone, così che nel prodotto di pirolisi non è possibile recuperare più dell'1% del suo principio attivo. Alla stessa temperatura, la cocaina base viene recuperata per il 18-20%; a temperature più basse, duecento gradi, è possibile ottenere circa l'84%. Per tale motivo, i fumatori adottano tecniche che consentono l'abbattimento delle temperature di combustione e garantiscono un rapido assorbimento della sostanza con conseguenti effetti esilaranti e psicostimolanti molto intensi.

Crack - Effetti e conseguenze

Un piccolo frammento di Crack, fumato, può indurre un effetto della durata di 20-30 minuti, al termine del quale l'euforia e la violenta ebbrezza vengono sostituite da una forte sensazione depressiva, accompagnata da prurito irrefrenabile.

Questa sensazione è di tale intensità e sgradevolezza da costringere frequentemente il consumatore ad assumere immediatamente una seconda dose dopo pochi minuti dalla prima. L'assunzione ripetitiva, a brevissimi intervalli di tempo e a concentrazioni progressivamente crescenti, conduce facilmente il soggetto ad un "crollo" psicofisico.

Questa modalità di somministrazione ha quindi un elevatissimo potenziale d'abuso e di overdose, data l'ampiezza delle oscillazioni del tono dell'umore, lo stato maniacale e l'intensa disforia che ne possono derivare. Il soggetto che fa uso di Crack può associare al composto, per amplificarne gli effetti, ipnotici, sedativi, amfetamine, alcool o eroina. La sindrome d'astinenza da Crack si manifesta con variegato corredo sintomatologico: brividi, tremori, dolori muscolari, fame letargia, depressione acuta.

Riabilitazione dalla dipendenza di crack

La riabilitazione dalla dipendenza di crack grazie al metodo Narconon ® è assicurata. Durante le tre fasi del programma Narconon l'ospite supera l'astinenza, segue un programma completo di disintossicazione tramite saune seguito da un medico ed un Supervisore addestrato e si riabilita dal punto di vista mentale tramite esercizi di introspezione e studio. E' un programma nuovo e funzionale che esiste in tutto il mondo dal 1966 e in Italia dal 1984. Grazie al programma Narconon migliaia di giovani hanno trovato l' entusiasmo e la responsabilità per tornare a vivere una vita libera dalla droga.

- - -

Consulenza immediataSe conosci qualcuno che ha problemi di droga o alcol c'è qualcosa che puoi fare subito.
Chiama il 800 18 94 33 dalle 9 alle 23.

Home page Copyrights | Mappa del sito | Contatti | ©2006 Ass. Narconon Astore Onlus - P.IVA 01285790414